PERCHE’ NON MANGIA

Uno dei momenti che tormenta alcune mamme e’ proprio quello legato alla pappa. Un’ occasione che in realta’ dovrebbe essere piacevole e che per alcune mamme, invece, si tasforma in un incubo, per svariati motivi tra cui un’ eredita’ culturale che ci portiamo dietro, ma non e’ questo il tema che intendo trattare. Ovviamente parlo di tutte quelle mamme i cui bambini non aprono bocche da leone davanti al cucchiaio, ma da formichine.
Premetto che ogni articolo sara’ di natura generica, non esistono ricette assolute che funzionano per tutti i bambini e per tutti i genitori, ogni caso va valutato singolarmente. Attraverso il canale dell’ascolto, empatia, dialogo si possono riuscire a risolvere svariate dinamiche; certo e’ che una soluzione esiste per tutto, a volte basterebbe soltanto calibrare le nostre scelte, misure, e risorse e tutto si otterrebbe; preciso, non per magia, ma mettendo in pratica alcuni punti di vista ed idee che si ottengono da semplici scambi verbali con figure esperte. La pozione magica per utilizzare il linguaggio dei piccoli, in grado di risolvere alcune difficolta’ come quelle che si incontrano durante il momento della pappa esiste e si nasconde non solo nelle mani di chi conosce il loro mondo a menadito , ma anche dentro di voi, magari e’ in un angolino da molto tempo e bisogna solo metterla in pratica. Diffidate dai consigli che si raccolgono ovunque e da chiunque. Ricordate che vostro figlio e’ unico e che l’esperienza raccontata da una mamma o da chi non conosce bene il mondo dei bambini, va accolta, filtrata e vissuta come un momento di condivisione, ma non potrebbe fare il caso vostro.
Ritornando al punto di partenza , perché il mio bimbo/a non mangia, proviamo a costruire la risposta insieme, soddisfando le seguenti domande:
il bambino mangia con voi o da solo?
cosa proponete a pranzo e a cena?
come mangiate voi, mamme e papa’?
con quale stato d’animo condividete questi momenti di unione della famiglia?
cosa fa la scuola a riguardo?
come vi rapportate ai bambini quando non vogliono mangiare?
Il momento della pappa bisogna viverlo con serenita’, sarebbe preferibile mangiare tutti insieme, se non fosse possibile si dovranno trovare altre soluzioni. Un’alimentazione sana parte da abitudini sane che devono essere rispettate a scuola , in famiglia e da tutti.
Il bambino deve imparare a degustare, quindi abolite tutte le forzature, per non parlare dei tablet che non solo impediscono il raggiungimento di tale obiettivo , ma interferiscono nella meravigliosa relazione affettiva madre/padre e bambino che si viene ad instaurare nel momento pappa. L’alimentazione e’ fondamentale per la crescita e la salute del bambino, cerchiamo, pero’, di rispettare anche i loro gusti e tempi , pensiamo a piu’ proposte alimentari evitando di assecondare esclusivamente i loro gusti. Il bambino deve vedere, scegliere e divertirsi,sempre anche a tavola.
(Dott.ssa Di Leo Nadia, consulente pedagogica)

Progetto nonni…Una vita in vacanza

Progetto nonni:
“Una vita in vacanza”
Per un Walfare che aiuti gli anziani a sentirsi utili, sicuri e non piu’ soli.
L’aumento dell’età media della popolazione in Italia e nel mondo, rappresenta oggi un dato che porta necessariamente un ripensamento dell’assistenza sanitaria nella popolazione anziana. Una popolazione, spesso considerata solo in stadi di malattia e a fronte di interventi puramente assistenzialistici. La ricerca scientifica odierna dimostra però l’importanza di un azione, sulla popolazione anziana, mirata alla promozione del benessere psicologico in quanto strumento di prevenzione di moltissime malattie. Il benessere psicologico, sembri avere un importante ruolo protettivo per la popolazione anziana rispetto all’insorgenza di molti disturbi quali quello di natura cardiovascolare, la demenza e la depressione. Alla luce di tali premesse nasce l’idea progettuale “Una vita in vacanza” che si rivolge alla popolazione anziana al fine di promuoverne il benessere a 360 gradi. L’idea progettuale consiste nell’offerta di uno uno spazio creativo e ricreativo in cui l’utente avrà la possibilità tra un angolo tisana o degustativo, balli, atelier e un training cognitivo, un momento di confronto con la nostra psicologa di :socializzare, confrontarsi, divertirsi…in poche parole ritornare a prendersi cura di sé…
Destinatari: utenti di età compresa tra i 50-89 anni.
UN INCONTRO SERALE A SETTIMANA GIORNO ED ORA DA DEFINIRE
INFO AL 3668743709

Party ed eventi per tutti…su progettazione

Un party o un evento fuori dal comune…elegante, curato, semplice
Ogni evento risulterà esclusivo, sarà progettato rispettando le esigenze dei clienti, ma anche i nostri principi estetici. I nostri allestimenti hanno un tocco particolare grazie all’uso di prodotti e complementi realizzati dalla F.P. ARTE E DESIGN DI Fabio Pellegrino.
Il nostro staff opera nella propria location I due orsetti, presso location prescelte o dove si desidera, siamo abili e pronti a garantire il servizio ovunque. Saremo pronti a visitare la location ed ad aggiungere il nostro tocco inconfondibile.
Richiedi preventivo al +39 3668743709 080 4688663